CARITAS IN VERITATE

un secolo di magistero e la nascita e lo sviluppo dello stato sociale. Riflessioni e osservazioni per uno sguardo al futuro
roby noris
Messaggi: 342
Iscritto il: gio feb 26, 2004 9:30 pm
Località: CH Lugano-Pregassona
Contatta:

CARITAS IN VERITATE

Messaggioda roby noris » mer lug 08, 2009 1:16 pm

Enciclica CARITAS IN VERITATE di BENEDETTO XVI

Testo integrale sul sito vaticano in italiano (disponibile in diverse lingue): http://www.vatican.va/holy_father/bened ... te_it.html

Files da ascoltare mp3 integrale (zip) o suddivisa in capitoli sul nostro Forum: http://forum.caritas-ticino.ch/viewtopi ... 221527a6ae


Video-rubrica "Il pensiero economico in Caritas in veritate http://www.caritas-ticino.ch/Emissioni% ... ritate.htm


Commenti

Avvenire 7 luglio 2009, sintesi dell'enciclica
con un commento di Antonio Gaspari
http://www.rassegnastampa-totustuus.it/ ... e&sid=3385

Avvenire 7/10 luglio, commenti del cardinale Renato Raffaele Martino e di Stefano Zamagni
http://www.avvenire.it/Caritas+in+Veritate/

Giornale del Popolo 11 luglio 2009
http://88.198.43.34/2/cati/altro/gdp11_7_09pag8.pdf
Ultima modifica di roby noris il sab nov 07, 2009 10:21 pm, modificato 5 volte in totale.

roby noris
Messaggi: 342
Iscritto il: gio feb 26, 2004 9:30 pm
Località: CH Lugano-Pregassona
Contatta:

articolo x GdP

Messaggioda roby noris » ven lug 10, 2009 11:34 am

articolo per il Giornale del Popolo dell'11 luglio 3009


L'enciclica? Di una chiarezza che affascina (CARITAS IN VERITATE A CARITAS TICINO)
Per l’organizzazione ticinese è una “boccata di ossigeno”

Questa settimana mentre lavoravamo col collega Dante Balbo al montaggio della nuova serie televisiva Think (pensiero) per Caritas Insieme, un collega ci ha chiesto a bruciapelo “allora come è questa enciclica?” e all’unisono senza rendercene conto gli abbiamo risposto cadenzando coralmente le sillabe “ma-gni-fi-ca”. Non siamo inclini a facili entusiasmi ma questa enciclica per noi di Caritas Ticino lo è davvero. Il fascino sta in un pensiero intelligente che, dall’inizio alla fine, organizza una rilettura dell’economia, della politica e della solidarietà avendo in filigrana una perfetta coniugazione fra la dimensione della carità evangelica e quella della verità. Dalla finanza che ha fatto della massimizzazione del profitto il valore assoluto, al mondo della solidarietà distributiva e filantropica che non sa parlare con l’economia e mantiene i poveri nella dipendenza passiva, i giudizi sono inequivocabili nella stigmatizzazione di questi errori che impediscono la promozione umana; sono giudizi autorevoli, carichi di una lucidità che affascinerà tutti coloro che da esperienze molto diverse, credenti e non, hanno l’onestà intellettuale di stupirsi di fronte a una visione intelligente per tutta l’umanità. Leggendola, tradotta da Dante Balbo in file mp3 da ascoltare (disponibile sul nostro forum www.caritas-ticino.ch/liturgiaore.html), abbiamo trovato una sintonia incredibile con i testi di M. Yunus, economista del Bangladesh, Nobel per la pace nel 2006, che utilizziamo da due anni per la formazione degli operatori di Caritas Ticino, e M. Yunus è musulmano. A riguardo mi viene in mente persino un ebreo, Daniel Baremboim, che porta in giro per il mondo un’orchestra di giovani musicisti israeliani e palestinesi; perché un pensiero intelligente per la promozione umana non ha compartimenti stagni, anzi ognuno arricchisce gli altri con la propria originalità. Papa Benedetto XVI, infatti, propone a tutti una lettura filtrata dal binomio carità/verità, dichiaratamente cristiano, come opportunità per ripensare globalmente modelli economici, politici, culturali e sociali, fondati su criteri etici condivisibili da chiunque. Geniale ribadire, in questo momento storico, che la socialità deve assolutamente coniugarsi con l’economia, sia a livello di macroeconomia, sia nelle nostre piccole realtà locali, o che la ricchezza va prodotta per tutti e non distribuita, con una dicotomia catastrofica fra luoghi produttivi e luoghi di povertà, dove mandare filantropicamente le briciole. Questioni di metodo di intervento non solo per i grandi progetti di sviluppo del terzo mondo, ma fondamentali anche per i servizi sociali, le opere socio-caritative, le imprese sociali e il non profit in genere. Ricorre la parola fraternità e l’idea di “bene comune” in un’enciclica che non è un trattato di economia o di principi morali, ma una attenta analisi delle degenerazioni etico-culturali all’origine dei guai planetari che abbiamo sotto gli occhi, dalla fame, alle guerre, alle derive bioetiche e all’eutanasia. Non c’è la ricetta contro la crisi, ma tutti gli elementi per immaginare nuovi modelli che mettano l’essere umano al centro, restituendogli integralmente la sua dignità.
A Caritas Ticino la consideriamo una boccata di ossigeno. Thanks BXVI.

roby noris
Messaggi: 342
Iscritto il: gio feb 26, 2004 9:30 pm
Località: CH Lugano-Pregassona
Contatta:

Messaggioda roby noris » lun nov 02, 2009 2:27 pm

La video-rubrica settimanale di Caritas Insieme su TeleTicino online "Il pensiero economico in Caritas in veritate"

http://www.caritas-ticino.ch/Emissioni% ... ritate.htm

Immagine

art. GdP 31 ottobre 2009

CARITAS INSIEME Il pensiero economico dell’Enciclica sociale ogni settimana su TeleTicino

La Caritas in Veritate di Benedetto XVI
per un anno intero in Televisione


Cosa fa Stefano Zamagni sulla copertina di Caritas Insieme dalla finestra di una casetta gialla disegnata col computer? Economista, accademico, collaboratore di Papa Benedetto XVI, ha presentato l’ultima enciclica sociale, ed è finito in una specie di cartoons televisivo. Ebbene Zamagni sorride al pubblico di Caritas Ticino che segue la nuova video-rubrica “Il pensiero economico in Caritas in veritate” in onda settimanalmente da settembre a Caritas Insieme su Tele Ticino, online sul sito di Caritas Ticino e prossimamente su youtube sottotitolata in inglese. La rubrica durerà un anno, in occasione del 2010 “Anno della povertà”, e sarà un approfondimento dei meccanismi economici presentati nell’enciclica sociale.
Puntate di pochi minuti per raggiungere un pubblico ampio non necessariamente cattolico, che magari l’enciclica non la leggerà mai e forse non ne ha neppure sentito parlare, ma che è sensibile al tema della crisi economica, della povertà endemica nel terzo mondo, degli squilibri tra finanza e economia reale. L’enciclica offre così al nostro pubblico una quantità di spunti per capire il rapporto essenziale fra economia e etica, per comprendere i modelli economici fondati su concetti fondamentali quali il bene comune, la sussidiarietà, la reciprocità e non solo lo scambio tra equivalenti, e persino la fiducia come criterio economico. L’obiettivo di questo progetto mediatica è quello di evitare l’abituale processo di rimozione dei documenti della dottrina sociale della Chiesa che inevitabilmente dopo un giorno o due di presenza mediatica in occasione della presentazione, diventano progressivamente materiale d’archivio per addetti ai lavori. Caritas Ticino è solo una piccola organizzazione socio caritativa ticinese che però ha avuto l’opportunità straordinaria di sviluppare la comunicazione elettronica con una produzione televisiva realizzata interamente con attrezzature e uno studio televisivo proprio. Questa presenza nata 15 anni fa come prodotto televisivo, dal 2004 è in internet, rete che permette di superare le frontiere storiche della nostra area di intervento cantonale. Intuire quindi che nell’ultima enciclica sociale c’è una genialità di spunti per una riflessione seria di natura economica ci ha spinti a tentare di proporre questa ricchezza attraverso un mezzo video, e un format ben poco usato per promuovere la dottrina sociale. La trasposizione televisiva è facilitata dalla concretezza del discorso economico e dalla capacità di Stefano Zamagni e degli altri protagonisti della nostra serie video, di parlare a un pubblico eterogeneo con un linguaggio accessibile rispondendo a domande concretissime sull’economia. Per la serie sono già pronti i contributi di Giorgio Campanini (in onda oggi a Caritas Insieme su Tele Ticino e online su www.caritas-ticino.ch), Sergio Morisoli, Giulia Paola Di Nicola, e sono previste registrazioni con altri numerosi esperti che saranno ospiti per un anno della casetta virtuale.


Torna a “100 anni di dottrina sociale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite

cron