COMPENDIO DELLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA

un secolo di magistero e la nascita e lo sviluppo dello stato sociale. Riflessioni e osservazioni per uno sguardo al futuro
roby noris
Messaggi: 342
Iscritto il: gio feb 26, 2004 9:30 pm
Località: CH Lugano-Pregassona
Contatta:

COMPENDIO DELLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA

Messaggioda roby noris » mar ott 26, 2004 3:04 pm

COMPENDIO DELLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA

Ecco il link col sommario della puntata di Caritas Insieme TV sull'argomento in onda il 20/21 novembre su TeleTicino con Paolo Pagani, Ettore Malnati e Giorgio Campanini:
http://www.caritas-ticino.ch/Emissioni%20TV/500/518.htm

e questo è il link per scaricare direttamente il servizio video di 20 minuti:
http://caritas-ticino.dyndns.org/video/ ... 18xWEB.zip

Dalle informazioni vaticane in rete del 25 ottobre visform@pressva-vis.va
una sintesi del compendio da 500 pagine appena uscito.
Appena possibile segnaleremo il link dove trovarlo.

COMPENDIO DELLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA
CITTA' DEL VATICANO, 25 OTT. 2004 (VIS). La dottrina sociale della Chiesa "deve essere conosciuta, diffusa e testimoniata", ha affermato il Cardinale Renato Raffaele Martino, Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, nel presentare, questa mattina, presso la Sala Stampa della Santa Sede, il "Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa". La redazione dell'opera, pubblicata in italiano e in inglese, ha avuto inizio cinque anni fa sotto la presidenza del defunto Cardinale François-Xavier Nguyên Van Thuân.

Alla Conferenza Stampa sono intervenuti anche il Vescovo Giampaolo Crepaldi, Segretario del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace ed il Monsignore Frank Dewane, Sotto-Segretario del medesimo Pontificio Consiglio.

Il Cardinale Martino ha affermato che il volume è dedicato al Santo Padre Giovanni Paolo II, il quale, nella Esortazione Apostolica Post-Sindoale "Ecclesia in America" (n. 54, paragrafo 2), ha raccomandato. "... sarebbe assai utile un compendio o una sintesi autorizzata della dottrina sociale cattolica, compreso un 'catechismo', che mostri la relazione esistente tra di essa e la nuova evangelizzazione".

Il volume di oltre 500 pagine, che si apre con una Lettera del Cardinale Angelo Sodano, Segretario di Stato, al Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e Pace, si compone di una Introduzione: "Un umanesimo integrale e solidale"; tre parti ed una Conclusione intitolata: "Per una civiltà dell'amore".

Precisando che il "'Compendio' ha una struttura semplice e lineare", il Cardinale Martino ha spiegato che la Prima Parte, "composta di quattro capitoli, tratta dei presupposti fondamentali della dottrina sociale (...); la seconda parte, composta di sette capitoli, tratta i contenuti e i temi classici della dottrina sociale - la famiglia, il lavoro umano, la vita economica, la comunità politica, la comunità internazionale, l'ambiente e la pace -; la terza parte, assai breve perché composta di un solo capitolo, contiene una serie di indicazioni per l'utilizzo della dottrina sociale nella prassi pastorale della Chiesa e nella vita dei cristiani, soprattutto dei fedeli laici".

Il Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace ha sottolineato che il Compendio è messo a disposizione di tutti, cattolici, altri cristiani e persone di buona volontà, e "si propone come uno strumento per il discernimento morale e pastorale dei complessi eventi che caratterizzano i nostri tempi; come una guida per ispirare, (...) come un sussidio per i fedeli sull'insegnamento della morale sociale". È anche "uno strumento per alimentare il dialogo ecumenico ed interreligioso dei cattolici con tutti coloro che desiderano sinceramente il bene dell'uomo".

Il Cardinale Martino ha quindi enumerato "alcune sfide decisive e di grande rilievo e importanza" alle quali il "Compendio" intende rispondere. "La prima sfida è quella culturale, che la dottrina sociale affronta facendo tesoro della sua costitutiva dimensione interdisciplinare. (...) La seconda sfida è quella che proviene dalla situazione di indifferenza etica e religiosa e dalla necessità di una rinnovata collaborazione interreligiosa. (...) La terza sfida è propriamente pastorale. Il futuro della dottrina sociale della Chiesa nel mondo di oggi dipenderà dalla continua ricomprensione del radicamento della dottrina sociale nella missione propria della Chiesa (...) dalla ricomprensione, dunque, di come questa dottrina sia connessa con tutti gli aspetti della vita e dell'azione della Chiesa".
OP/COMPENDIO DOTTRINA SOCIALE/MARTINO VIS 041025 (520)
Ultima modifica di roby noris il sab nov 20, 2004 4:25 pm, modificato 1 volta in totale.

roby noris
Messaggi: 342
Iscritto il: gio feb 26, 2004 9:30 pm
Località: CH Lugano-Pregassona
Contatta:

chi ha visto il Compendio online?

Messaggioda roby noris » lun feb 07, 2005 5:28 pm

In attesa di segnalare come speravo nel precedente messaggio, il link del testo del Compendio, che probabilmente non ci sarà mai :roll: ecco le ultime news in merito, provenienti sempre dal V.I.S. http://www.vatican.va/news_services/pre ... alinde.php
e arrivate oggi:

COMPENDIO DOTTRINA SOCIALE MANIFESTO NUOVO UMANESIMO

CITTA' DEL VATICANO, 5 FEB. 2005 (VIS). Questa mattina a Bologna (Italia), presso la Scuola di Formazione all'Impegno Sociale dell'Istituto "Veritatis Splendor", il Cardinale Renato Raffaele Martino, Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, ha presentato il "Compendio della dottrina sociale della Chiesa", pubblicato dal suo Dicastero l'ottobre scorso.

Un Comunicato del Pontificio Consiglio riporta una sintesi dell'intervento del Presidente precisando che il Compendio è stato definito dal Cardinale Martino "il manifesto di un nuovo umanesimo, nel senso che 'in esso si trovano le coordinate ispiratrici e programmatiche, ideali e storiche, di una nuova società" e che "un umanesimo integrale e solidale si può porre in essere solo attraverso progetti elaborati e attuati in forza di una cultura sociale e politica comune".

Il Presidente del Pontificio Consiglio ribadisce la "esigenza di un'azione unitaria per mostrare l'efficacia di progetti che trovano ispirazione (...) di verità della dottrina sociale della Chiesa. Se un tempo il tradizionalismo sociale e il contesto di cristianità diffusa rendevano abbastanza implicito un comune orizzonte culturale oltre che di fede, oggi esso deve essere costruito con maggiore sforzo". Il Cardinale Martino ha concluso il suo intervento affermando che: "La realizzazione di progetti concreti comuni faciliterebbe un impegno sociale e politico dei cattolici, non solo sul piano della fede e dei valori, ma anche nella cultura sociale e politica".
CON-IP/COMPENDIO:DOTTRINA SOCIALE/MARTINO VIS 050207 (240)

giardiniere dell'Eden
Messaggi: 71
Iscritto il: dom gen 08, 2006 2:34 pm
Località: Eden

Messaggioda giardiniere dell'Eden » dom mar 05, 2006 2:16 am

Propongo questo bell'articolo di Mario Toso:

www.cnos.org/cspg/npg2005/05-05-40.pdf


Torna a “100 anni di dottrina sociale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron